Translate in your favourite language! :-P

23/10/12

Chi non muore si rilegge. Così si spera.


Dopo secoli (circa due mesi), torno a scrivere (si fa per dire).

So di essere mancato solo a pochi affezionati (i miei genitori, per esempio, che, tra l'altro, non seguono il blog), ma non per questo vi condannerò. Anzi, porgerò l'altra guancia e, se volete, anche un po' di lingua.
Rientro in scena con un post incentrato su una casa editrice indipendente di fumetti a voi (soprattutto a me) molto cara.




Il Ritratto
Testi: Luca Conca e Giorgio Giacconi
Disegni: Luca Conca
Edizione: Passenger Press

Ebbene sì, torno e torno a parlarvi della Passenger Press e delle sue stupende produzioni. Non ci posso far nulla. Oramai, ho un debole per questa casa editrice indipendente e i suoi direttori/fondatori, ma torniamo a noi.

Il Ritratto è un fumetto. Breve, ma intenso. Una storia che ci mostra attraverso poetiche immagini che, come recita la quarta di copertina, "l'arte può uccidere". Sarebbe stupido anticiparvi altro vista la sua brevità, ma sarebbe ancor più stupido non dirvi che Luca Conca non è un fumettista, bensì un pittore. Nel vero senso della parola. E, infatti, ogni tavola non è formata da vignette ma da singoli quadri. Piccoli e grandi quadri in successione che formano una storia magica, affascinante e crudele allo stesso tempo. L'arte può uccidere, ma può anche regalarci perle di 36 pagine di tempera diluita e matita.
Prima di passare al prossimo prodotto marcato PP (no, lo assicuro, non mi pagano per questo), mi sembra giusto ricordare che quest'opera è candidata al Premio Gran Guinigi 2012 come Miglior Storia Breve. Ora, non avete scuse per dire che non la conoscevate.




Passenger Cahier N° 1 - 2
Autori: Yan Wei (n°1), Alexis Ziritt (n°2)
Edizione: Passenger Press

Questa volta non ci troviamo di fronte a due fumetti bensì a due artbook. Questi splendidi cahier confezionati sempre in maniera sublime dalla PP contengono illustrazione di due autori indipendenti: nel n°1, troviamo 24 pagine ricche della matita di Yan Wei, pittrice e illustratrice cinese scelta addirittura da Levi's sia come tesimonial che come stilista; nel n°2, a deliziarci sarà il possente tratto di Alexis Ziritt, fumettista e illustratore venezuelano direttore della casa editrice indipendente Calavera.
Essendo questi artbook, ho deciso di lavorare di meno evitarvi una noiosa lettura e lasciarvi godere (nel senso "zozzo" del termine) con qualche immagine di preview. I'm so fuckin english!!!






Basta così. Altrimenti, vi prendete il dito con tutta la mano: voi italiani fate sempre così!


The Hunted
Testi e disegni: Eric Bonhomme
Edizione: Passenger Press

opera mastodontica in casa PP. Realmente mastodontica. Per dimensioni e bellezza. Eric Bonhomme, giovane illustratore haitiano, ha all'attivo un unico fumetto. Questo. E che fumetto! The Hunted è una storia di samurai, maledizioni, combattimenti e passioni tutti splendidamente impressi in venti tavole 34x48,5cm! Vedere artisti sconosciuti di questo spessore pubblicati per la prima volta da una realtà indipendente come la PP c'insegna che 1) loro sono forti 2) il basso livello e la pressoché mancanza di investire e sperimentare sull'arte e per l'arte delle case editrici italiane. Ma chiudiamo questa parentesi per parlare del tratto di quest'autore: dinamico e sfuggente come i demoni che rappresenta ma, allo stesso tempo, deciso e forte come i samurai che li combattono. Inoltre, l'autore ha concepito il fumetto proprio nelle dimensioni in cui è stampato e questo per far sì che il lettore venga immediatamente catapultato e catturato dalla potenza delle immagini nonché dalla sua stupenda storia. Un altro 30 e lode alla Passenger Press glielo diamo? Ancora no perché manca un'importante news notizia!



Black Odissey è il nuovo progetto di quei geni della Passenger Press. Un'odissea nera perché brutali e feroci erano quei tempi, ma, soprattutto, un'odissea erotica, ricca della lussuria che grondava dai miti degli antichi greci. Spiccano nomi come quello di Adriano Barone e di altri artisti che abbiano conosciuto sulle pagine della rivista The Passenger. A questo punto, credo sia meglio salutarvi e indirizzarvi direttamente sulla pagina della campagna di raccolta fondi per quest'opera, campagna cui, col giusto contributo, vi regalerà non solo un'edizione speciale dell'opera ma anche una fantastica illustrazione del fumettista erotico Adriano De Vincentiis. Come si fa a dir di no?

MMS

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Mi ripeto: questo è nulla rispetto a ciò che meritate. ;)

      Elimina
    2. Per PP, spam e altro! :)
      Inoltre, dobbiamo assolutamente vincere questa campagna!

      Elimina